L'omicidio irrisolto di Joe Elwell nella stanza chiusa a chiave, 1920

L'11 giugno 1920, Joseph Bowne Elwell fu ucciso in una stanza chiusa a chiave dall'interno. Allora come è avvenuta la sua morte?
omicidio di Joe Elwell

L'11 giugno 1920, poco dopo l'alba, Elwell fu colpito alla testa da una pistola automatica .45 nella sua casa chiusa a chiave di New York City. Quella mattina, la governante Marie Larsen arrivò come faceva normalmente nell'elegante appartamento di Elwell. Tuttavia, questa volta si è trovata di fronte a uno spettacolo raccapricciante che l'ha momentaneamente scioccata.

 

Joe Elwell
Un spensierato Joseph B. Elwell sdraiato sulle sabbie della Florida poco prima del suo omicidio nel 1920. © Library Of Congress

Esclamò in fretta che c'era uno sconosciuto nell'appartamento del signor Elwell e che era morto. Dopo un'ulteriore ispezione, si scoprì che lo sconosciuto era Joe Elwell, solo senza le sue parrucche firmate e la dentiera scintillante, che usava per migliorare il suo aspetto in pubblico.

Si ritiene che Elwell sia stato colpito alla testa, ma il suicidio non è una spiegazione probabile. Non c'era alcun segno dell'arma nella stanza, ma l'arma del delitto sembra essere stata sparata a una distanza di 1–2 metri (3–5 piedi).

Scena del crimine

La notizia della misteriosa morte di Elwell
La notizia della misteriosa morte di Elwell © Library of Congress

La polizia è rimasta perplessa dalla scena del crimine. Non è stata trovata alcuna pistola sulla scena del crimine, ma il proiettile che lo ha ucciso è stato trovato ordinatamente posizionato su un tavolo. È possibile che il proiettile sia rimbalzato su un muro e sul tavolo, ma il posizionamento sembrava inscenato. La cartuccia del proiettile era a terra.

L'assassino era accovacciato davanti a Elwell quando ha premuto il grilletto, in modo da poter vedere l'angolo della ferita. Non è stato rubato nulla e sul posto non sono state trovate impronte estranee. Non c'era alcun segno di lotta o di ingresso forzato in casa. Tutto era chiuso a chiave, compresa la stanza e la casa.

Elwell deve aver conosciuto il suo assassino e gli ha permesso liberamente di entrare in casa. Si sedette e ignorò un visitatore mentre apriva la posta. Ha chiacchierato amabilmente con il suo ospite mentre svolgeva questo compito banale? Non c'era alcuna indicazione del crimine nelle lettere o sul terreno.

Indizi?

Elwell ha cenato con Viola Kraus, una donna divorziata da poco, al Ritz-Carlton Hotel la sera precedente. Elwell ha avuto una relazione sentimentale con molte donne, inclusa Kraus. Helen Derby, che sposò Elwell nel 1904, lo presentò ai suoi amici e conoscenti ben collegati.

Helen Derby Ewell, moglie di Joseph Elwell
Helen Derby Ewell, moglie di Joseph Elwell © Detective di prima pagina

Anche se Elwell è diventato un milionario dai giochi di bridge, sua moglie lo ha aiutato a stabilire connessioni con i suoi amici e conoscenti ben collegati. Divorziarono nel 1920. Sebbene all'inizio Derby fosse una delle principali sospettate, il suo alibi era ermetico e non era implicata nella morte del suo ex marito.

Secondo il procuratore distrettuale Edward Swann, Elwell stava chiacchierando nel suo appartamento poco prima che gli sparassero, e quindi probabilmente conosceva il suo assassino. L'unico scopo dell'assassino era ucciderlo. Nessun oggetto di valore è stato rubato. In effetti, oggetti di valore erano sparsi attorno al cadavere di Elwell.

Il condominio di Elwell
Il condominio di Elwell © Library of Congress

Nonostante tutte le prove siano state raccolte dagli investigatori, ma non sono mai stati in grado di determinare chi ha sparato a Joe Elwell e il caso rimane un mistero irrisolto.

Articolo Precedente
Il mistero irrisolto del caso dell'omicidio di Marilyn Sheppard 1

Il mistero irrisolto del caso dell'omicidio di Marilyn Sheppard

Articolo successivo
Titanoboa

Yacumama – il misterioso serpente gigante che dimora nelle acque amazzoniche