La Città Bianca: una misteriosa "Città del Dio Scimmia" perduta scoperta in Honduras

La Città Bianca è una leggendaria città perduta di antica civiltà. Gli indiani la vedono come una terra maledetta piena di divinità pericolose, semidei e abbondanti tesori perduti.
La Città Bianca: una misteriosa "Città del Dio Scimmia" perduta scoperta in Honduras 1

Gli antichi abitanti dell'Honduras vivevano una volta in una città fatta completamente di pietra bianca? Questa è la domanda che ha confuso gli archeologi per secoli. La Città Bianca, conosciuta anche come la Città del Dio Scimmia, è un'antica città perduta che un tempo era sepolta sotto fitti strati di foresta pluviale. Fu solo nel 1939 che l'esploratore e ricercatore Theodore Morde scoprì questo luogo misterioso con i suoi edifici costruiti interamente con pietre bianche e oro; poi di nuovo, è perso nel tempo. Quale mistero si nasconde nelle profondità della foresta pluviale honduregna?

The Lost White City: cosa ha scoperto il National Geographic nelle profondità della foresta pluviale honduregna?
© Shutterstock

La città bianca dell'Honduras

La Città Bianca è una città mitologica perduta con strutture bianche ed effigi dorate di un dio scimmia nel cuore di una giungla impenetrabile nell'Honduras orientale. Nel 2015, una presunta scoperta delle sue rovine ha acceso un acceso dibattito che continua ancora oggi.

La storia ruota attorno a misteri macabri, come le strane morti dei suoi esploratori. Secondo gli indiani Pech, la città fu eretta dagli dei ed è maledetta. Un altro folclore correlato parla di divinità arcane metà umane e metà spirito. La cittadella è anche conosciuta come la "Città del Dio Scimmia". Si prevede che si trovi nell'area La Mosquitia della costa caraibica dell'Honduras.

Il disegno concettuale dell'artista Virgil Finlay della "Città perduta del Dio scimmia" di Theodore Moore. Pubblicato originariamente su The American Weekly, 22 settembre 1940
Il disegno concettuale dell'artista Virgil Finlay della "Città perduta del Dio scimmia" di Theodore Moore. Pubblicato originariamente su The American Weekly, 22 settembre 1940 © Wikimedia Commons

La città bianca: breve rassegna della leggenda

La storia della Città Bianca può essere fatta risalire alle tradizioni indiane Pech, che la descrivono come una città con enormi colonne bianche e muri di pietra. Sarebbe stato costruito dagli dei, che avrebbero scolpito le massicce pietre. Secondo gli indiani Pech, la città fu abbandonata a causa di un potente "incantesimo" indiano.

Gli indiani Payas honduregni parlano anche di Kaha Kamasa, una città sacra dedicata al dio scimmia. Comprenderebbe effigi di scimmie e un'enorme statua d'oro di un dio scimmia.

La leggenda si è acuita durante la conquista spagnola. Il conquistatore spagnolo Hernán Cortés, che guidò una spedizione che causò la caduta dell'Impero azteco e portò grandi porzioni dell'attuale Messico continentale sotto il dominio del re di Castiglia all'inizio del XVI secolo, riconobbe la statua, menzionandone una grande quantità d'oro nella cittadella. Ha cercato nella giungla ma non ha mai trovato la Città Bianca.

L'esplorazione di Theodore Morde e la sua morte inaspettata

L'esploratore americano Theodore Morde seduto alla sua scrivania nella foresta pluviale honduregna mentre esplorava la Mosquitia nel 1940
L'esploratore americano Theodore Morde seduto alla sua scrivania nella foresta pluviale honduregna mentre esplorava la Mosquitia nel 1940 © Wikimedia Commons

Theodore Morde era un famoso esploratore che esplorò la foresta di La Mosquitia alla ricerca della Città Bianca nel 1939 e portò alla luce migliaia di manufatti durante la sua vasta spedizione. Morde afferma di aver trovato la cittadella, che sarebbe stata la capitale dei Chorotega, una tribù precedente ai Maya:

All'ingresso fu costruita una piramide con due colonne ai lati. Nella colonna di destra l'immagine di un ragno e in quella di sinistra quella di un coccodrillo. In cima alla piramide scolpita nella pietra, una statua colossale di una scimmia con un altare per i sacrifici prima realizzata nel tempio.

Sembra che Morde abbia scoperto le mura, che erano ricoperte di vegetazione ma in condizioni decenti. Poiché i Chorotega erano "molto abili nella lavorazione della pietra", è del tutto possibile che abbiano costruito proprio lì a Mosquitia.

Morde fa un confronto interessante tra il Mono-Dio preistorico e Hanuman, una divinità scimmia nella mitologia indù. Ha affermato che erano davvero simili!

Hanuman, La scimmia divina India, Tamil Nadu
Hanuman, La Divina Scimmia. India, Tamil Nadu © Wikimedia Commons

L'esploratore menziona anche la "Danza delle scimmie morte", una sinistra cerimonia religiosa eseguita (o eseguita) dai nativi della regione. La cerimonia è considerata particolarmente spiacevole a causa del fatto che le scimmie vengono prima cacciate e poi bruciate.

Secondo la leggenda locale, le scimmie discendono dagli ulak, creature composte per metà da esseri umani e per metà da spiriti che assomigliano a corpulenti uomini-scimmie. Le scimmie venivano massacrate ritualmente per mettere in guardia queste pericolose creature (vivrebbero ancora nella giungla, secondo il folklore).

Morde non ricevette ulteriori finanziamenti per proseguire le sue indagini e, subito dopo essere stato trovato morto a casa dei suoi genitori a Dartmouth, Massachusetts, il 26 giugno 1954. Morde fu scoperto appeso al box doccia e la sua morte fu considerata un suicidio dai medici legali. La sua morte ha suscitato idee cospirative riguardo a un omicidio intenzionale da parte dei funzionari segreti del governo degli Stati Uniti.

Mentre molti teorici in seguito affermarono che dietro la sua morte c'erano forze del male. Anche se alcuni rapporti successivi affermano che Morde è stato investito da un'auto a Londra "poco" dopo la sua escursione in Honduras. Quale segreto mortale ci sarebbe alla Casa Bianca per uccidere un potenziale scopritore?

La presunta scoperta fatta dal National Geographic

Nel febbraio 2015, il National Geographic lo ha pubblicato le rovine della Città Bianca erano state scoperte. Tuttavia, questa informazione è considerata ingannevole ed è stata criticata da vari esperti. Se fosse stata la famosa città perduta, avrebbe dovuto contenere qualche segno legato alla leggenda, come l'enorme scimmia d'oro, che deve ancora essere scoperta. Ciò che è stato scoperto doveva essere un'altra delle innumerevoli rovine di Mosquitia.

Nonostante la recente controversa scoperta del National Geographic, la Città Bianca dell'Honduras rimane un mistero storico irrisolto. Potrebbe essere solo una favola, eppure gli indiani la descrivono vividamente. Molte antiche rovine sono state scoperte in tutta la Mosquitia honduregna a seguito di esplorazioni del ventesimo secolo.

Articolo Precedente
La misteriosa origine degli antichi megaliti "giganti" a Yangshan Quarry 2

La misteriosa origine degli antichi megaliti "giganti" nella cava di Yangshan

Articolo successivo
Quale mistero si nasconde dietro la scimmia dei Loy? 3

Quale mistero si nasconde dietro la scimmia dei Loy?