Quale mistero si nasconde dietro la scimmia dei Loy?

La strana creatura assomigliava a un ominide, mancava di una coda come una scimmia, aveva 32 denti ed era alta tra 1.60 e 1.65 metri.
Quale mistero si nasconde dietro la scimmia dei Loy? 1

La scimmia dei loy, o Ameranthropoides loysi (non ufficiale), era una strana creatura simile a una scimmia uccisa a colpi di arma da fuoco dal geologo svizzero François de Loys nel 1917 al confine tra Venezuela e Colombia. La creatura assomigliava a un ominide, mancava di una coda come una scimmia, aveva 32 denti ed era alta tra 1.60 e 1.65 metri.

La rara versione della fotografia completa della scimmia di de Loys – “Ameranthropoides loysi”, del 1929
La rara versione della fotografia completa della scimmia di de Loys – “Ameranthropoides loysi”, del 1929 © Wikimedia Commons

François de Loys stava guidando una spedizione di esplorazione petrolifera vicino ai fiumi Tarra e Maracaibo quando due creature si avvicinarono al loro gruppo. François de Loys ha sparato alle creature nel tentativo di difendersi. Il maschio è fuggito nella giungla e la femmina è stata uccisa da un'auto. La creatura è stata fotografata e de Loys ha salvato le immagini.

Quando François de Loys tornò in Svizzera, non parlò a nessuno della creatura. Tuttavia, nel 1929, l'antropologo George Montadon scoprì la foto mentre cercava informazioni negli appunti di Loys sulle tribù indigene del Sud America e convinse Loys a pubblicarla su un giornale inglese.

Diversi articoli sulla misteriosa creatura furono successivamente pubblicati in Francia e George Montadon ne propose il nome scientifico all'Accademia francese delle scienze.

A Speculative Interpretation of the Event, l'altro primate raffigurato sul retro con in mano uno strumento (disegni di Kosemen)
A Speculative Interpretation of the Event, l'altro primate raffigurato sul retro con in mano uno strumento © Fandom

Tuttavia, la descrizione scientifica di Montandon della specie come Ameranthropoides loysi - la scimmia americana simile a un umano di de Loys - è stata accolta con aspre critiche. Secondo il naturalista britannico Sir Arthur Keith, la fotografia raffigurava solo una specie di scimmia ragno, Ateles belzebuth, originaria della regione esplorata, con la coda intenzionalmente tagliata o nascosta nella fotografia.

Le scimmie ragno sono comuni in Sud America, essendo alte quasi 110 cm (3.5 piedi) quando sono erette. De Loys, d'altra parte, aveva misurato la sua scimmia a 157 cm (5 piedi), significativamente più grande di tutte le specie conosciute.

Montandon fu affascinato dalla scimmia. Ha proposto il nome Ameranthropoides loysi in tre articoli separati per riviste scientifiche. Tuttavia, gli scienziati erano scettici.

Gli storici Pierre Centlivres e Isabelle Girod hanno pubblicato un articolo nel 1998 sostenendo che l'intera storia dello strano incontro era una bufala perpetrata dall'antropologo Montandon a causa della sua visione razzista dell'evoluzione umana.

Francois de Loys (1892-1935) probabilmente prima della spedizione in Venezuela del 1917
Francois de Loys (1892-1935) probabilmente prima della spedizione in Venezuela del 1917 © Wikimedia Commons

Chi era questo de Loys, e quale prova aveva che la scimmia non era solo una scimmia ragno? Era sicuro che la fotografia fosse stata scattata in Sud America?

Questo è uno dei misteri. A parte la domanda su che tipo di scimmia sia il primate de Loys, se è una scimmia, è una scimmia sudamericana? Non ci sono scimmie autoctone nelle Americhe, solo scimmie. L'Africa ospita scimpanzé, gorilla e bonobo, mentre l'Asia ospita oranghi, gibboni e siamang. Se de Loys scoprisse una scimmia precedentemente sconosciuta in Sud America, altererebbe fondamentalmente la nostra comprensione dell'evoluzione delle scimmie.

Articolo Precedente
La Città Bianca: una misteriosa "Città del Dio Scimmia" perduta scoperta in Honduras 2

La Città Bianca: una misteriosa "Città del Dio Scimmia" perduta scoperta in Honduras

Articolo successivo
Le origini delle antiche mummie ariane e le misteriose piramidi della Cina 3

Le origini delle antiche mummie ariane e le misteriose piramidi della Cina